film

DIRITTO al TEMPO LINEARE

Immagine

Ovvero I Quattro Cavalieri di Arrival

Il tempo al cinema ha un suo peso specifico. C’è quello reale della pellicola, che dura almeno 90 minuti, ma anche quello della narrazione, che ha ormai tradito l’Unità di Luogo, di Spazio e di Tempo della tradizione teatrale, permettendosi il flashback e il flashforward. Questo ha a che fare con il film Arrival. Il tempo ne rappresenta la traccia estetica, non quella etica, ed è uno dei quattro cavalieri del mio titolo.

“La solitudine dei numeri primi”, ma anche … “gli errori dei genitori” e “l’importanza del numero 12”

Immagine

  Genitori autoritari, permissivi, assenti, disorganizzati, preoccupati? Le tipologie sono molte, e altrettanto sono le teorie di riferimento. Diana Baumrind, psicologa dello sviluppo, negli anni ’70 ha proposto una classificazione che prevede 4 stili:

  • autoritario
  • permissivo
  • trascurante/rifiutante
  • autorevole

L’intervista / Viaggio attorno alla psiche a bordo del “Dsm-Cinema”

Immagine

“La psichiatria e il cinema hanno in comune il tentativo (con intenti ed approcci ovviamente diversi) di comprendere, spiegare e prevedere, seppure nella maniera frammentaria che ci consente la vastità e il mistero dell’anima, i sentimenti, i comportamenti, le emozioni e più in generale le vicende umane”.