TERAPIA

AL TERMINE DELLA PSICHIATRIA. Guenda Bernegger a colloquio con Gilberto Di Petta

Immagine
Questa intervista è apparsa sul n°37, 2017, della “Rivista per le Medical Humanities”, organo ufficiale della Commissione di etica clinica dell’Ente Ospedaliero Cantonale del Cantone Ticino, a firma di Guenda Bernegger, che ringraziamo per l’autorizzazione alla pubblicazione su Psy-on line.  

Modalità d'uso del naltrexone

 

I primi trattamenti con antagonisti degli oppiacei al Ser.T. di Venezia risalgono al 1987/88. Già da allora il naltrexone veniva proposto all'interno di un programma terapeutico che prevedeva anche interventi di tipo psico sociale oltre che medico farmacologici. In questa breve relazione, vogliamo presentare alcune considerazioni sul naltrexone sulle quali ci sembra importante soffermarci per una eventuale discussione e per confrontarci con l'esperienza di altri Servizi.

 

PERCHE' UN PROGRAMMA DI ALMENO 6 MESI

L'ACIDO GAMMA-IDROSSIBUTIRICO

 

PREMESSA

 

L'acido gamma-idrossibutirico, più noto con l'acronimo inglese di GHB (gamma-hydroxybutyric acid), è un acido carbossilico con 4 atomi di carbonio. Il sale sodico del GHB (fig. 1) è il principio attivo contenuto nella specialità farmaceutica Alcover, attualmente inquadrata ne repertorio farmaceutico italiano in classe H (dispensazione esclusivamente ospedaliera)

 

STORIA