Jung

DIRITTO A ESSERE NAPOLETANI?

Immagine
La fantasia dei napoletani nel festeggiare il capodanno è incredibile. Fuochi e incendi ovunque, pistole in mano ai bambini, lancio di bottiglie e petardi contro chiunque, anche contro i medici o le ambulanze.
Ovviamente tra le varie fantasiose nefandezze non poteva mancare il rapimento di un'intera ambulanza per una lussazione... e non è la prima volta...

E' l'effetto Joker in Sanità, anche se non è ancora percepito come tale.

Curare la psicanalisi prima dei pazienti

Immagine
 La vita non è un argomento. Ci siamo giusto organizzati un mondo in cui possiamo vivere – ammettendo corpi, linee, superfici, cause ed effetti, movimento e quiete, forma  contenuto. Senza questi articoli di fede adesso nessuno se la caverebbe a vivere! Ma con questo non sono certo cose dimostrate. La vita non è un argomento; tra le condizioni della vita potrebbe esserci l’errore. F. Nietzsche, La gaia scienza, af. 121, 1892.

 

Facebook, Jung, maschere e dintorni

Immagine

“La facciata di una casa non appartiene a chi ci abita, ma a chi la guarda”, recita un detto orientale: possiamo disporre dell’esterno della nostra casa meno che dell’interno. L’opinione degli altri ci condiziona su quello che noi mostriamo di noi stessi e questo conflitto ha occupato uno spazio centrale in psicologia ed in particolare nel pensiero junghiano.

Si dà il caso, il caso Rina Fort

Immagine
Avevo compiuto sei anni da cinque mesi. Da poco avevo imparato a leggere. Un’esperienza sconvolgente: entrare in un altro mondo al di là del reale, nel mondo dei simboli scritti, che hanno una vita propria, non meno coinvolgente di quella reale. Fu come imparare a nuotare in mare aperto o diventare padre, qualche anno dopo. Lessi sul “Corriere” del 3 dicembre 1946 l’incipit del famoso articolo di Dino Buzzati, grande scrittore prima che giornalista: