DSM

[CONVEGNO SIP] Il lavoro territoriale nei DSM tra criticità e nuove sfide

Data

Di seguito il testo della lettera inviata dal presidente eletto della Sip Lombardia, Massimo Clerici, e dal presidente Massimo Rabboni all'assessore alla Salute della Regione Lombardia, Mario Mantovani, e al presidente della Commissione Salute del Consiglio Regionale della Lombardia, Angelo Capelli, a margine del Congresso "Il lavoro territoriale nei DSM tra criticità e nuove sfide".

 

[CONVEGNO SIP] Il lavoro territoriale nei DSM tra criticità e nuove sfide

Logo/Locandina/Depliant
Città del convegno
Rho, Milano
Indirizzo del convegno
Corso Europa, 293 - Rho (MI)
Luogo del convegno
Auditorium - Padri Oblati
Data

La crisi economica, i bisogni emergenti e l’acquisizione di nuove conoscenze impongono una riflessione sui modelli organizzativi dell’assistenza psichiatrica. La sfida per i prossimi anni sarà quella di coniugare l’esigenza di razionalizzazione delle risorse, con il necessario rinnovamento dei modelli di cura, orientati a una maggiore efficienza ed efficacia e ad una maggiore integrazione nelle aree ad elevata complessità.

QUALI FUNZIONI PER IL CENTRO DIURNO: LA PROSPETTIVA DEGLI INVIANTI di G. Tomaselli (1), S. Fenaroli (2), O. Papetti (2), M. Ballantini (3), G. Biffi (4), G. Cerati (5), M. Clerici (6), G. De Paoli (7), C. Mencacci (8), M. Percudani (9), M. Rabboni (10)

  1. Responsabile F.F. UOP 14 – Azienda Ospedaliera di Treviglio-Caravaggio
  2. Psicologa presso Centro Diurno “Ghiaie” di Bonate Sopra (BG) –  Azienda Ospedaliera di Treviglio-Caravaggio
  3. Direttore DSM – Azienda Ospedaliera Valtellina e Valchiavenna
  4. Direttore DSM – Azienda Ospedaliera San Carlo di Milano
  5. Direttore DSM – Azienda Ospedaliera di Legnano