Ippocrate

Da Ippocrate ad Avicenna, l'omosessualità e l'omofobia dei primi medici.

Immagine

Abbiamo pochi elementi per parlare della storia dell’omosessualità o del transessualismo tra i medici antichi, perché  la storia la scrivono gli uomini e i vincitori.
 
Il testo più antico è di una donna: Saffo descrive direttamente un attacco di panico quale forza del sentimento represso di fronte alla donna che ama, mentre ella altrui sorride:
 
Mi sembra simile a un dio quell'uomo
che siede davanti a te, e da vicino
ti ascolta, mentre tu parli
con dolcezza